QuiSalento

QUISALENTO, novembre 2008

L’ATTENUANTE 666 – Il diavolo del terzo millennio

L’attenuante 666, romanzo teologico-giudiziario del salentino Paolo Dune, è tra i premiati della prima edizione di “Alberoandronico”, premio di poesia e narrativa organizzato dall’omonima associazione culturale, con il patrocinio del Comune di Roma, Regione Lazio e di Cinecittà Holding, in collaborazione con Terresommerse editrice. Ben seicento i concorrenti, una variegata rappresentanza dell’Italia che scrive: dai libri autoprodotti da scuole elementari (un premio è andato anche al circolo didattico di Nardò) ad autori di rilievo, e poi poesia, romanzi e racconti su temi di attualità che potrebbero diventare sceneggiature per film.

Nella categoria dei libri editi è stato premiato L’attenuante 666. Nel suo libro, Paolo Dune, pseudonimo di Paolo Pallara, giovane segretario comunale di Lecce, attivissimo scrittore, satiro e umorista, racconta un processo al diavolo nel terzo millennio. La trama si svolge tra intrighi dogmatico religiosi e intrighi politici, tra lo scetticismo scientifico e la credulità millenaristica, tra la logica ferrea della norma e la sua interpretazione flessibile. Il male, il peccato, la colpa originaria, l’orgoglio, il desiderio di conoscenza, la limitatezza dell’uomo, il fanatismo religioso sono alcune delle tematiche affrontate in quello che potrebbe definirsi un romanzo teo-legale, tra la teologia e la legalità umana o, come lo definisce lo stesso autore, un romanzo teologico-giudiziario.

Follow by Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.paolodune.it/rassegna/cat-l-attenuante-666/quisalento-attenuante-666/
Premio "Città di Crispiano"